Come scegliere la schermatura elettromagnetica - Elettrosmog. Difesa dall'inquinamento elettromagnetico

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come scegliere la schermatura elettromagnetica

Schermarsi dall'elettrosmog, una scelta importante

 
Come scegliere una schermatura elettromagnetica in bassa o alta frequenza per la protezione da elettrosmog. Le fonti di inquinamento elettromagnetico detto anche elettrosmog o smog elettromagnetico si dividono in due classi:

- Bassa frequenza che proviene da elettrodotti, cabine di trasformazione, impianti elettrici, elettrodomestici, che emanano campi elettrici (che si misurano in Volt/metro) e campi magnetici (che si misurano in microTesla). La schermatura dei campi elettrici a bassa frequenza è facilmente realizzabile con i tessuti schermanti Elettrosmog Tex ® mentre il campo magnetico a 50 Hz non è facilmente schermabile ed attraversa cemento, mattoni, piombo. Per la schermatura del campo magnetico a 50 Hz il miglior prodotto è fabbricato dalla Satishelding di Torino, come piastre plurimetalliche e canalizzazioni schermanti. Risulta applicabile a cabine di trasformazione e cavidotti. Non è possibile invece schermare gli elettrodotti aerei se non interrandoli in una canalizzazione schermante.

Piastre plurimetalliche fabbricate dalla Satishelding di Torino  Canalizzazioni schermanti fabbricate dalla Satishelding di Torino

- Alta frequenza che proviene dai trasmettitori di Radio, Tv, ponti radio, stazioni radio base per la telefonia cellulare, radar, ripetitor, Wi-Fi, Wimax. La schermatura elettromagnetica ad alta frequenza si realizza dopo una misurazione dei campi elettromagnetici ed avere individuato le fonti di elettrosmog che possono, ad esempio, provenire da un ripetitore per cellulari posto di fronte. La soluzione per proteggersi dall’ elettrosmog è schermare le finestre che vedono la stazione radio base (SRB) con tessuti schermanti a trama molto fitta, meno di 1 mm di maglia. Le mura, a seconda della loro compattezza, ottimi i mattoni pieni, discreti i foratini, attenuano le onde elettromagnetiche e vanno schermati solo quando ci sono emissioni alte all’ esterno o quando il muro, a seguito di una misurazione, presenta poca mitigazione della radiofrequenza.

In base a quali caratteristiche tecniche si sceglie un prodotto per la schermatura elettromagnetica?

1- Quadrettatura del tessuto schermante. Maggiori sono le grandezze del quadretto schermante peggiore sarà l’attenuazione dell’ elettrosmog ad alta frequenza e minore la protezione da elettrosmog. I filati schermanti, su base di cotone o poliestere, incorporano un unico filo metallico o un plurifilamento di lega schermante. Il numero di fili a centimetro e la distanza tra i fili determinano le proprietà di mitigazione dalle microonde a radiofrequenza. Come esempio un tessuto schermante con quadretti di 0,55 mm con 18 fili a centimetro darà maggiore protezione elettromagnetica rispetto ad uno da 5 mm con 2 fili/cm.

Quadrettatura del tessuto schermante

2- Percentuale di lega metallica schermante. È ovvio che una percentuale del 10% offrirà maggiore protezione di una che ne ha solo il 3%.

3- Numero di fili compositi (poliestere + filamenti metallici), ogni cm sia in trama che in ordito. Alcuni tessuti hanno un filamento schermante intervallato da più economici filamenti di normale tessuto. Si va da 2 fili schermanti ogni cm per quadrettature di 5 mm, 10 fili schermanti ogni cm per quadrettature di 1 mm, 18 fili schermanti ogni cm per quadrettature di 0,55 mm. Il produttore onesto deve fornire questi dati. C’è chi, interrogato su questa basilare caratteristica, risponde <1 mm ma questo è lo spessore del telo, non è la quadrettatura schermante.

4- Il tipo di metallo schermante inserito nel tessuto. Viene utilizzato spesso il rame argentato e smaltato (viene usato per i trasformatori e le bobine in elettronica), che è fragile ed ossidabile. L’Elettrosmog Tex ® incorpora una lega inossidabile e anallergica non mono filamento ma pluri filamento.

Quadrettatura del tessuto schermante Elettrosmog Tex  Quadrettatura da 5 mm con 2 fili/cm

 
5- Peso in gr/mq, trasparenza e traspirabilità. Applicato come tendaggio schermante il tessuto non deve essere oscurante ma semi trasparente e traspirante e 100 gr/mq è il migliore compromesso. Pannelli schermanti, prodotti per la schermatura elettromagnetica e materiali schermanti le onde elettromagnetiche si realizzano con l’ applicazione dell’ Elettrosmog Tex ® su svariati materiali e capi di abbigliamento.

Tenda schermante di tessuto Elettrosmog Tex
Sulla nostra nuova Pagina Facebook "Difesa dall'elettrosmog", notizie e aggiornamenti su tutto quanto riguarda l'inquinamento elettromagnetico. Iscriviti!
Visita anche i nostri siti ufficiali www.elettrosmogtex.it e www.elettrosmogtex.com.
Questo sito si avvale del Responsive Web Design
Responsive web design
Questo sito offre una navigazione sicura e protetta. DV SSL Certificate
DV SSL Certificate
Consulta il catalogo dei prodotti schermanti Elettrosmog Tex
 
Copyright 1995-2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu